Teatro Nicola Antonio Angeletti

Posizione

Sant’angelo in Pontano

Il teatro di Sant’Angelo in Pontano, situato in un antico palazzo del centro storico in precedenza sede comunale, fu progettato dall’ingegner Vermiglio Vermigli e venne inaugurato nel 1883. Il capomastro Quirino Latini si occupò dei lavori di costruzione, mentre il pittore Pietro Giovannetti eseguì la decorazione interna. La sala presenta pianta a ferro di cavallo con due ordini di palchi, che poggiano su un loggiato a colonne, ed è impreziosita da tendaggi e imbottiture in velluto rosso che ben si sposano con l’oro dei fregi che ornano i parapetti. Sul soffitto si alternano medaglioni raffiguranti illustri personaggi (Gioacchino Rossini, Carlo Goldoni, Vittorio Alfieri e Vincenzo Bellini) alle allegorie delle arti teatrali (Tragedia, Commedia, Musica e Poesia). Il pregevole sipario originale, opera dello scenografo Enrico Andreani, ritrae al centro il busto di Nicola Antonio Angeletti, patriota santangiolese del Risorgimento a cui il teatro è oggi intitolato. Finemente restaurato, è stato riaperto al pubblico nel 2007.