Teatro Giuseppe Verdi

Posizione

Pollenza

Nel 1868 Ireneo Aleandri fu incaricato di realizzare il nuovo teatro di Pollenza, preferendo allo scopo riutilizzare l’ex convento dei Francescani, che si affacciava sulla piazza principale, piuttosto che intervenire sul vecchio impalcato seicentesco all’interno del Municipio. Con l’approvazione definitiva del progetto nel 1873 iniziarono i lavori, che da principio furono seguiti dallo stesso architetto settempedano, al quale subentrò tra il 1879 e il 1880 Francesco Vespignani, che portò a termine la costruzione nel 1883 apportando alcune modifiche al disegno originale. La sala teatrale, a cui si accede attraverso un foyer con volta a botte ribassata sorretta da due coppie di colonne ioniche, ha pianta a ferro di cavallo con due ordini di palchi a fascia e loggione a balconata. Le decorazioni interne e gli arredi furono opera di Vincenzo Andreani, mentre a Pietro Giovannetti si deve il completamento dell’apparato decorativo. Annibale Brugnoli dipinse invece le allegorie delle arti teatrali che ornano il plafone, con al centro un bel rosone intarsiato in legno e incorniciato da ghirlande floreali.