Teatro Giovanni Mestica

Posizione

Apiro

Il teatro di Apiro, costruito nel 1873 su progetto dell’architetto Francesco Scoccianti, è inserito all’interno di un palazzo privato che presenta una facciata in stile barocco risalente al XVI secolo, su cui spiccano le pregevoli decorazioni del portone e delle finestre. La struttura interna, in legno e pietra, ha una planimetria a ferro di cavallo con due ordini di palchi scanditi da pilastrini e un loggione, raccordati da uno scalone settecentesco. I parapetti dei palchi e il loggione sono ornati da semplici disegni realizzati a tempera di colore rosso e verde su fondo rosa. La volta di platea è parimenti decorata a tempera con un affresco che riproduce una finta balaustra in marmo, su un cielo con nuvole, che si caratterizza per il bel rosone centrale in legno dipinto contornato da tondi raffiguranti alcuni celebri compositori alternati a putti, muse e motivi floreali. Sull’arco ribassato del proscenio è riportato il nome del teatro, oggi intitolato al letterato Giovanni Mestica, che viene ritratto nella mantovana del boccascena in tessuto dipinto.