Teatro Feronia

Posizione

San Severino Marche

Il teatro di San Severino Marche, che si affaccia sulla suggestiva piazza del Popolo, venne costruito tra il 1823 e il 1828 su progetto dell’architetto Ireneo Aleandri, per sostituire la precedente struttura settecentesca in legno ormai fatiscente. L’elegante sala teatrale ha pianta a ferro di cavallo, con tre ordini di palchi e loggione a galleria, raccordato alla volta mediante le caratteristiche “unghiature” bibianesche. Le decorazioni pittoriche sono opera di Filippo Bibiena e Raffaele Fogliardi, che eseguirono i bozzetti del settempedano Filippo Bigioli. Il plafone è ornato da un medaglione centrale contornato da riquadri raffiguranti le muse, mentre i parapetti dei palchi presentano amorini, maschere e festoni. Il sipario di gusto neoclassico rimanda invece ad un episodio mitologico che narra della liberazione di uno schiavo per mano della sacerdotessa Camurena Cellerina ai piedi del tempio dedicato alla dea Feronia, alla quale oggi è intitolato il teatro, che sembra fosse venerata nell’antica città romana di Settempeda.