Pinacoteca Civica “Monsignor Armindo Ricci”

Posizione

Monte San Martino

Nata grazie ad un lascito testamentario voluto da Monsignor Armindo Ricci, canonico onorario lateranense nonché prelato e sottodatario apostolico di Clemente IX, il 17 ottobre 1668, la Pinacoteca Civica si compone oggi di circa una quarantina di pezzi, perlopiù dipinti di soggetto sacro, ascrivibili intorno al XVII secolo, probabilmente raccolti durante la sua permanenza a Roma. In particolare vanno segnalate le opere su rame dovute alla mano di artisti di ambito classicista e barocco della pittura romana del Seicento.