Casa Leopardi

Posizione

Recanati

Al primo piano del cinquecentesco palazzo Leopardi, edificio ancora abitato dai discendenti dell’omonima famiglia, la cui facciata in cotto venne realizzata da Orazio Leopardi, prozio del noto poeta, è conservata la pregevole biblioteca, accessibile agli studiosi, composta da circa ventimila volumi. Formata da Monaldo, padre di Giacomo, tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, essa conserva, oltre alle migliaia di libri, la scrivania con calamaio, alcuni quaderni con le traduzioni di Orazio redatte dal giovane poeta, tabelle astronomiche e saggi che attestano le sue attitudini e la sua precoce intelligenza.