Chiesa di Santa Maria del Suffragio

Posizione

Mogliano

Nel 1667 fu costituita la Compagnia del Suffragio di Mogliano e nel 1680 venne individuato il luogo, la rocca dei signori di Mogliano, dove far sorgere l’oratorio, tuttavia i lavori non partirono prima del 1689 per essere quasi ultimati nelle parti strutturali nel 1702. La consacrazione solenne avvenne diversi anni dopo, nel 1730, ma la chiesa venne terminata all’inizio dell’Ottocento. La facciata fu realizzata dall’architetto Pietro Augustoni, mentre la decorazione interna si deve allo scultore svizzero Stefano Interlenghi e al plasticatore luganese Francesco Lepori. L’esterno è piuttosto semplice, in laterizio, mentre l’interno si presenta ad aula unica con due cappelle minori per lato e con un magnifico dossale ligneo sull’altare maggiore eseguito da Giovanni Battista Angeletti, su disegno di Gianfilippo Carnili, che racchiude la pala eseguita da Pier Simone Fanelli raffigurante la Madonna col Bambino e i Santi Francesco Saverio e Maria Maddalena e le anime purganti.