Chiesa di San Filippo Benizi

Posizione

Montefano

Il 29 marzo del 1694 ebbe inizio la costruzione della nuova chiesa su un impianto più antico, che fu intitolata a San Filippo Benizi (1233-1285), propagatore e Superiore dell’Ordine dei Servi di Maria, allora di recente canonizzazione. L’edifico, nel corso dell’Ottocento e del primo ventennio del Novecento, subì alcune modificazioni interne: furono costruiti ex novo i tre altari laterali (dedicati ai Sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Serviti, a San Pellegrino Laziosi e a Santa Lucia); vennero realizzate le decorazioni dell’altare maggiore e della Cappella dell’Addolorata dal pittore recanatese Tibalducci; si procedette alla la risistemazione del pulpito e alla ristrutturazione del campanile; i rimanenti dipinti furono restaurati da Ignazio Piolati e quelli raffiguranti Santa Lucia e San Liborio vennero sostituiti rispettivamente da una statua di Sant’Antonio da Padova e da un quadro dei Sette Santissimi Fondatori. Nel 1896 fu eseguita la marmorizzazione a olio delle pareti, si risistemarono gli stucchi dorati nel cornicione e nei capitelli e, ad opera dell’artista Nazzareno Aquilanti, vennero dipinte entro gli ovali sulla volta le immagini di santi e beati dell’Ordine.