Chiesa di San Biagio

Posizione

Urbisaglia

La chiesa di San Biagio è documentata a Urbisaglia a partire dal 1195 in qualità di edificio religioso legato all’abbazia camaldolese di Fonte Avellana. Nel 1663 lo stato di conservazione era piuttosto precario e se ne ordinò la demolizione, reimpiegando i materiali per il restauro della parrocchiale di San Giorgio. La completa ricostruzione della chiesa avvenne solo nel 1771, tuttavia alla fine degli anni Settanta del Novecento quest’ultima venne donata al Comune di Urbisaglia e oggi è adibita a Sacrario Militare ed ospita il Museo delle armi ed uniformi militari. La facciata è in laterizio, intonacata di bianco e inquadrata da due paraste tuscaniche prolungate nell’ordine superiore da altrettanti pinnacoli cuspidati. Il portale con arco a tutto sesto è anch’esso inquadrato da paraste tuscaniche, su cui imposta una trabeazione con cornicione modanato aggettante, al di sopra del quale si apre un oculo ellittico. L’interno, ad aula unica, poco visibile a causa dell’allestimento museale presente, mostra una copertura absidale a calotta con una decorazione a cielo stellato, suddivisa in tre spicchi trapezoidali separati da due nervature dipinte a trompe-l’oeil e decorate con foglie, mentre alla sommità è dipinto il monogramma IHS raggiante.