Cattedrale della Santissima Annunziata

Posizione

Camerino

L’attuale Cattedrale dell’Arcidiocesi di Camerino - San Severino Marche, dedicata alla Santissima Annunziata, è il risultato di tre successive edificazioni. Della prima chiesa, risalente al VII secolo, sono ancora conservati alcuni frammenti nella cripta; la seconda, in stile romanico – gotico ascrivibile alla fine del XII secolo, fu distrutta dal rovinoso terremoto che colpì la città nel 1799; il Duomo di oggi infine, dalle forme neoclassiche, è stato ricostruito all’inizio dell’Ottocento dagli architetti Andrea Vici, allievo del Vanvitelli, e Clemente Folchi. L’imponente interno a tre navate custodisce pregevoli opere d’arte, come un crocifisso ligneo policromo del Duecento ed interessanti dipinti seicenteschi. Degno di particolare nota è poi il gruppo della Madonna della Misercordia, prezioso manufatto in legno del Quattrocento che viene familiarmente chiamato dai camerinesi “Madonna bella”. La cripta ospita invece un altro tesoro della Cattedrale, cioè l’arca marmorea di Sant’Ansovino, Vescovo di Camerino alla metà del IX secolo che viene venerato come co-patrono insieme a San Venanzio. Si tratta di una tomba monumentale in stile gotico, che costituisce un notevole esempio della scultura lapidea trecentesca nelle Marche.