Alla scoperta dei tesori dell'entroterra maceratese

Per informazioni:

Movimondo Agenzia di Viaggi
Via C. Battisti, 4 62027
San Severino Marche MC
T 0733 646584
F 0733 646483
info@movimondo.it
www.movimondo.it

1° giorno: SAN SEVERINO MARCHE
Arrivo a San Severino Marche nel primo pomeriggio. Visita dell'Abbazia di San Lorenzo in Doliolo. L’edificio, sia nella cripta che nella sagrestia, mostra pregevoli affreschi dei fratelli Salimbeni. Proseguendo verso il centro si incontra la Concattedrale di Sant'Agostino, detta “Duomo Nuovo”. Vicino alla chiesa si trova la Pinacoteca Tacchi Venturi, con opere di Vittore Crivelli e una bellissima Madonna della Pace del Pinturicchio. Da non perdere la vista della città dal belvedere di Castello.

Cena e pernottamento

2° giorno: APIRO / CINGOLI / CAMERINO
Partenza per Apiro per vistare l'Abbazia di Sant'Urbano, che sorge maestosa e solitaria nella campagna. A circa 10 chilometri da Apiro, c’è la città di Cingoli. Detta “Balcone delle Marche” per il suo panorama, presenta un bel centro storico ricco di palazzi nobiliari, la Concattedrale di Santa Maria Assunta e una splendida Madonna del Rosario di Lorenzo Lotto.

Pranzo libero

Nel pomeriggio visita di Camerino. Nella piazza principale sorgono la Cattedrale della Santissima Annunziata, con la gotica Arca di Sant’Ansovino, e il Palazzo Ducale, oggi sede dell’antica università. Da qui, si può scendere, attraverso una scala elicoidale del ‘500 fino all’orto botanico, che raccoglie imponenti alberi secolari e preziose piante officinali.

Cena e pernottamento

3° giorno: MATELICA
Partenza per Matelica. La città è nota per la produzione del pregiato vino Verdicchio, di cui è davvero raccomandata la degustazione. Dopo una visita al centro storico, con la Concattedrale di Santa Maria Assunta e San Bartolomeo, e l'imperdibile “globo di Matelica” presso il Museo Civico Archeologico, è d'obbligo una sosta in enoteca o una passeggiata nei vigneti.

Quotazione servizi su richiesta